mercoledì 28 maggio 2014

Focaccia Farcita... in padella!

Ieri sera avevo poca voglia di cucinare ma volevo lo stesso fare qualcosa di sfizioso per noi e per la bimba.
Alla fine mi è venuta in mente questa focaccia che mi aveva consigliato di fare un'amica. La sua ricetta comprendeva però una marea di ingredienti e alcuni io non li avevo, percui ho fatto alcune modifiche ed ecco qua la mia focaccia in padella!


Difficoltà **
Tempo 30 minuti circa

Ingredienti impasto
500 gr di farina
100 gr di acqua
150 gr di latte
6 cucchiai di olio evo
sale
1 bustina di lievito istantaneo

Ingredienti ripieno
mozzarella
salumi (io ho usato mortadella)

Procedimento
Versare gli ingredienti dell'impasto dentro una ciotola e impastare bene.
Una volta ottenuto un panetto liscio ed elastico prendete il mattarello, dividete il panetto in 4 pezzi e stendeteli in 4 sfoglie piuttosto sottili.
Prendete una padella antiaderente e spennellatela con olio evo, mettete una sfoglia, versatevi sopra parte del ripieno e coprite con un'altra sfoglia. Sigillate bene, spennellate di olio evo e fate cuocere 10 minuti per lato avendo cura di girare almeno un paio di volte per lato la focaccia.
Con questa dose ne potrete fare bene due e credetemi, sarà una buonissima focaccia farcita!
 
Elisa

Puoi leggere la mia ricetta anche su Soldissimi.it!

martedì 27 maggio 2014

La torta di mele... per una colazione sana e leggera!

In casa nostra la colazione è un'abitudine sana e golosa per questo motivo di solito evitiamo di usare merendine confezionate e optiamo per biscotti o torta fatta in casa.
Dato che ieri avevo voglia di fare una torta semplice e gustosa ho deciso di fare la torta di mele!

Eccovi la ricetta se anche voi vorrete provare a farla...

Difficoltà *
Tempo 45 minuti (15 preparazione + 30 cottura)
Temperatura Forno 180°
Porzioni 16
Calorie per porzione 296 (circa)

Ingredienti

500 gr farina
200 gr zucchero semolato
1 bicchiere (da vino) di olio evo
4 uova
1 bustina lievito per dolci
300 ml latte
1 pizzico di sale
2 mele
Burro e farina per la teglia (o carta forno)

Procedimento
Mettete tutti gli ingredienti solidi nella planetaria (o in una ciotola) e mescolateli per bene. Aggiungete l'olio, il latte e le uova continuando a mescolare.
Tagliate le mele a tocchetti e mescolate con un cucchiaio per mischiarle all'impasto.
Imburrate e infarinate una teglia oppure rivestitela di carta forno, versate il composto e fate cuocere in forno preriscaldato per circa 30 minuti nel ripiano a media altezza.

Ecco la foto della mia torta


E la stessa torta realizzata la scorsa settimana con qualche fettina di mela anche come copertura


A presto!

Elisa

lunedì 26 maggio 2014

P&G e Desideri Magazine... siete curiosi? Leggete qua!

Da diverso tempo avrete notato che a volte nei miei post ne compare qualcuno in cui parlo di Desideri Magazine.
Faccio parte del Club dei Desideri Magazine in qualità di ambasciatrice e per questo ho spesso la fortuna di provare prodotti di marche famose o meno, ma di solito ottimi.
Questa volta Desideri Magazine consentirà ad alcune ambasciatrici di testare alcuni prodotti P&G.
Chi è P&G? Sono sicura che avrete qualche prodotto P&G anche voi in casa.. no? ne siete sicuri? P&G comprende numerose linee di prodotti... vi faccio alcuni nomi...

Gillette, Az, Mastro Lindo, Viakal, Lenor, Pantene, Braun, Venus, Olaz, Swiffer, Fairy... e altri ancora!

Se volete anche voi provare questi prodotti cogliete al volo l'occasione, infatti in questo momento c'è una fantastica promozione, ogni 20 € spesi 20 € regalati! ;)

Se volete maggiori informazioni sulle promozioni e sui prodotti P&G potrete trovarle a questi link

Desideri Magazine
P&G



A presto con altre novità

Elisa

mercoledì 21 maggio 2014

Croissant Sfogliati!! L'avventura continua!

Qualche giorno fa vi ho postato la ricetta dei primi croissant che ho realizzato. Molto buoni, anche se qualcosa mi diceva "riprova con un'altra ricetta"... così armata di pazienza (tanta pazienza) mi sono messa di nuovo all'opera e questa volta il risultato è stato STREPITOSO. Io di solito sono piuttosto critica sulle mie preparazioni in cucina ma questa volta mi sono fatta i complimenti da sola, sono venuti davvero perfetti! Unica nota negativa? Che ne ho fatti 26 e nel giro di 4 giorni son finiti... percui se avete intenzione di farli e siete a dieta lasciate perdere e rimandate... la dieta eh, mica i croissant! ;)

Tornando seri ecco la foto dei miei bellissimi croissant


E il dettaglio dell'interno!!


e un'altra foto


Eccoli appena sfornati


E ancora crudi


Inizio dicendovi che non è semplice questa ricetta, richiede molte ore di preparazione, per cui se volete farla provate in un giorno in cui avete tanto tempo e iniziate al mattino presto. 

Ingredienti

1 kg di farina manitoba
550 gr di acqua
60 gr di burro
15 gr di sale
130 gr di zucchero
1 bustina lievito mastrofornaio o lievito di birra secco (oppure un cubetto fresco)
500 gr burro per i giri (2 panetti da 250 gr)
2 uova intere per la spennellatura

Procedimento
Potete decidere di impastare a mano o con la planetaria.
Mettete nella ciotola della planetaria (o in una ciotola normale) farina e zucchero e mescolate. Aggiungete acqua e lievito e iniziate a impastare. Dopo qualche minuto aggiungete il burro morbido e il sale. Continuate a impastare fin quando non avrete un panetto morbido e ben elastico. 
Mettete l'impasto in una ciotola piuttosto capiente (l'impasto in questa fase raddoppierà), coprite con della pellicola trasparente e mettete in frigorifero. Lasciate riposare per 5-6 ore. 
Passate le ore di riposo prendete i due panetti di burro da 250 gr e mettetene uno tra due fogli di pellicola trasparente dopo averlo infarinato. Con il mattarello stendete il panetto fino ad ottenere un "foglio" di burro spesso circa 1/2 (mezzo) cm. Ripetete l'operazione con l'altro panetto di burro e mettere in frigorifero. 
Prendete l'impasto e dividetelo in due pezzi uguali (io ho pesato il pezzo intero e poi ho tagliato due pezzi in modo da avere all'incirca lo stesso peso per entrambi). Iniziate a impastare uno dei due pezzi in modo da sgonfiarlo e fare uscire tutta l'aria, sentirete diversi scoppiettii (sono le bolle d'aria che ha intrappolato durante la lievitazione). 
Stendete il pezzo di impasto in una sfoglia rettangolare spessa circa 1 cm, riprendete uno dei due panetti di burro dal frigorifero, eliminate la pellicola trasparente e mettetelo sopra la sfoglia in modo da coprire due terzi della sfoglia (la parte in alto deve essere scoperta). Piegate la parte di sfoglia scoperta sopra il burro e poi piegate l'altro lato. 
Chiudete bene i lati con le dita e mettete il panetto ottenuto con il lato aperto alla vostra destra (cercate di vederlo come un libro ;).
Stendete per bene con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di circa 1 cm. 
Piegate come prima partendo dal lato superiore (senza girare il panetto, mi raccomando) e poi il lato inferiore. Mettete il "libretto" in frigorifero avvolto da pellicola trasparente e dimenticatevi di lui per circa 1 ora. 
Fate la stessa cosa con l'altro impasto e l'altro panetto di burro.
Trascorsa l'ora riprendete i panetti (uno per volta), togliete la pellicola trasparente e, sempre tenendoli davanti a voi come se fosse un libro (la parte aperta sulla vostra destra e il lato corto davanti a voi), stendete con l'aiuto del mattarello in una sfoglia spessa circa 1 cm.
Ripetete le pieghe come prima e rimettete in frigorifero avvolti nella pellicola per un'altra ora. Ripetete ancora una volta il passaggio in grassetto. Passata questa ultima ora di riposo in frigorifero prendete i due "libretti" (uno alla volta) e stendeteli in una sfoglia lunga rettangolare. Tagliate con un coltello molto affilato tanti triangolini, tagliate leggermente la base di ogni triangolino e avvolgeteli per formare i croissant. 

Ecco un disegno che spiega il passaggio del taglietto

Ripetete anche con l'altro "libretto" di pasta.
Mettete i vostri croissant a lievitare sulle griglie del forno rivestite di carta forno. Fate lievitare (fuori dal forno e scoperti) 3-4 ore (più lievitano e più diventano buoni). 
Passate tre ore circa accendete il forno (vuoto) e fate scaldare fino a 200°.
Appena la lievitazione è ultimata e il forno è caldo spennellate i croissant con l'uovo intero sbattuto (tuorlo e albume) e spolverizzate con zucchero semolato. 
Infornate nel ripiano centrale del forno (statico) per 5 minuti a 200° e poi abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura fino a doratura completa (altri 10 minuti circa nel mio forno). 

Ad ogni nuova infornata (con questa ricetta a me sono venuti 26 croissant) ricordatevi di alzare la temperatura a 200° e riabbassarla a 180° dopo i primi 5 minuti.
Ricordatevi che durante la cottura crescono ancora molto, io infatti ne ho cotti solo 5 per infornata. 

Se volete potete anche congelarli come ho fatto io. Infatti la prima sera ne ho cotti 18, i restanti 8 li ho congelati appena arrotolati, prima di farli lievitare. 
Vi basterà metterli appena arrotolati sopra una teglia ricoperta da carta forno e metterli nel freezer. Quando saranno congelati potrete anche metterli dentro un sacchetto per risparmiare spazio nel congelatore (io lo faccio con i ravioli di solito ;)). 
Quando vi serviranno vi basterà tirarli fuori dal freezer, metterli ancora congelati sopra le griglie del forno rivestite di carta forno e lasciarli tutta la notte dentro il forno spento. Al mattino li troverete lievitati e scongelati pronti da cuocere. Dovrete accendere il forno vuoto e portarlo a temperatura (200°), intanto dovrete spennellare i croissant con l'uovo e spolverizzarli di zucchero e poi infornarli quando il forno sarà caldo.

Devo dire che il risultato è stato fantastico in entrambi i casi, sia quelli freschi che quelli congelati erano davvero buonissimi!
Adesso devo solo trovare il tempo di rifarli, ma ho già deciso che impasterò almeno 3 kg di farina in modo da poterne congelare parecchi e averli sempre pronti nel congelatore. :)

A presto con altre novità e ricette!!

Elisa

giovedì 8 maggio 2014

La festa della Mamma si avvicina...

come ogni anno, la seconda Domenica del mese di Maggio festeggiamo la Festa della Mamma...
Ma vediamo un po' quando è nata questa festa e per quale motivo...

La Festa della mamma è nata nel 1870 negli Stati Uniti, dove nel mese di Maggio Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista, propose di istituire il Mother's Day for Peace (Giornata della madre per la pace) come giorno di riflessione contro la guerra. Purtroppo non ebbe il successo sperato e solo nel 1908 venne celebrato per la prima volta il Mother's Day (Giornata della madre) da Anna Jarvis in onore della madre, una attivista a favore della pace.
La celebrazione del 1908 riscosse più successo e nel 1914 il Presidente Woodrow Wilson ufficializzò la festa, che ricorre da quel giorno la seconda domenica di maggio ogni anno. Una festa per dimostrare amore e gratitudine per le madri. Con il passare del tempo la festa si è diffusa nel resto del mondo e si è evoluta in una festa commerciale.

In Italia la Festa della Mamma venne introdotta nel 1956 da Raul Zaccari, senatore e sindaco di Bordighera, e venne celebrata appunto a Bordighera la seconda domenica di maggio del 1956.
L'anno successivo Don Otello Migliosi decise di celebrare la Festa a Tordibetto di Assisi, dando un valore più religioso e cristiano.
Nel dicembre del 1958 Zaccari e altri senatori presentarono al Senato della Repubblica un disegno di legge per ottenere l'istituzione della festa della mamma a livello nazionale.

Personalmente per la Festa della Mamma ho sempre realizzato un pensiero per la mia mamma, e da un paio di anni ho la fortuna di festeggiare anche io questa bellissima festa... la mia bimba è ancora piccolina percui non ho ancora ricevuto regalini realizzati da lei, ma sono sicura che quando sarà più grande anche lei realizzerà tante cose carine per me.

Quest'anno per la mia mamma non ho ancora realizzato nulla anche se la festa è tra 3 giorni... questo periodo è stato un periodo un po' pieno e non sono riuscita a far molto ma spero di riuscire tra domani e sabato a realizzare quello a cui ho pensato... che cosa?? Vabeh, a voi posso dirlo, intanto la mia mamma non va a gironzolare online percui non lo scoprirà.. ;)
Ho deciso di decorare una scatola di balsa con della stoffa, una stoffa che le piacerà tantissimo dato che è un tessuto decorato da fiori di lavanda, che mia mamma adora.

Appena sarà pronta vi mostrerò le foto qui sul blog.. :)

E voi cosa realizzerete per le vostre mamme?? Fatemi sapere!

A presto!

Elisa


Un po' di dolcezza con i Croissant sfogliati!

 Da diverso tempo mi girava per la testa l'idea di fare i croissant sfogliati fatti in casa... Di solito li preparavo con la sfoglia pronta ma devo dire che dopo aver provato questi il risultato non è paragonabile. ;)
Vi basti pensare che ne ho fatti 16 l'altro ieri, cotti alla sera alle 19.30 e stamattina nel forno ce ne sono solo 3.....
Comunque come vi dicevo ci pensavo da tempo e 3 anni fa circa un'amica mi aveva passato una ricetta che lei usa spesso, però i giri alla sfoglia mi terrorizzavano... poi un'altra amica mi ha dato un consiglio per evitare i giri della sfoglia, si tratta di sovrapporre vari strati di sfoglia, una cosa molto più veloce e soprattutto meno complicata secondo me... Ho messo insieme i due consigli (modificando la ricetta e diminuendo il burro di più della metà) e ho ottenuto dei cornetti fantastici! Tanto che mio marito quando li ha visti ha esclamato "dove li hai comprati??", un'amica mi ha detto che sembrano comprati in pasticceria e in tante mi hanno chiesto la ricetta.
Visto l'enorme successo ottenuto ho deciso di proporvela anche qui sul blog e spero che vi piaccia.

Iniziamo dalla foto del risultato finale!


Invitanti vero?

Passiamo agli ingredienti

Prima fase:
80 gr farina 0
15 gr di zucchero
1 bustina di lievito di birra in polvere (o 1 cubetto)
100 gr di acqua
160 gr di latte


Seconda fase:
480 gr farina 0
30 gr di zucchero (aggiungetene tranquillamente altri 30 gr se li volete dolci come quelli del bar)
2 uova intere
60 gr di burro morbido

Altri ingredienti
1 tuorlo
latte
zucchero semolato

Procedimento prima fase
Potete fare questa ricetta a mano oppure con una planetaria, i passaggi sono gli stessi. Io li ho fatti nella planetaria.
Mettete farina, zucchero, lievito (se liofilizzato mescolatelo alla farina, se fresco scioglietelo nel latte), latte e acqua. Mescolate bene fino a sciogliere tutti i grumi e fate riposare 45 minuti circa a temperatura ambiente.

Procedimento seconda fase
Aggiungete nella ciotola il resto della farina e dello zucchero, 2 uova intere (tuorli e albumi) e il burro morbido.
Impastate bene fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.
Dividete l'impasto in 10 palline delle stesse dimensioni e mettetele a riposare coperte da un canovaccio sopra un vassoio rivestito di carta forno.


Quando saranno raddoppiate di dimensione potrete procedere a spianarle con il mattarello in 10 sfoglie spesse 3-4 mm circa.
Prendete le sfoglie ottenute e procedete a impilarle una sull'altra mettendo tra una sfoglia e l'altra burro fuso e zucchero semolato (spennellate il primo e distribuite il secondo con un colino a maglia non troppo fine o un cucchiaio). Arrivati all'ultima sfoglia non mettete burro e zucchero sopra dato che non verranno coperti ulteriormente.
Con il mattarello spianate per bene in modo da ottenere una grande sfoglia spessa circa 4 mm.
Con la rotella da far la pasta (o un taglia pizza) dividete la sfoglia ottenuta in 12-16 triangoli (12 se volete dei croissant piuttosto importanti, 16 se volete dei croissant medi come quelli dei bar, io ne ho fatti 16).
Una volta tagliati i triangoli fate un taglio sulla base del triangolo e allargate leggermente, poi procedete ad arrotolare fino alla punta.


Sistemate i cornetti su griglie da forno rivestite di carta forno e metteteli a riposare per un paio di ore. Passata un'ora e mezza iniziate ad accendere il forno e impostate la temperatura su 180°. Passate le due ore i vostri cornetti saranno lievitati molto (ricordatevi di metterli un po' distaziati per evitare che si attacchino), spennellateli con il tuorlo d'uovo sbattuto con un goccio di latte e infornate (io ho fatto due griglie e le ho infornate una per volta).
Durante la cottura i cornetti completano la lievitazione e diventano ancora più grandi. Dopo circa 18 minuti dovrebbero essere cotti, comunque ve ne accorgerete dalla doratura.
Sfornateli e lasciateli riposare sulla griglia del forno, dopo 10 minuti circa potete decidere di spolverizzarli con zucchero a velo o farcirli con qualche crema golosa.

Qualche amica non capiva bene il passaggio dei triangoli e del taglio alla base, purtroppo non ho foto di quel passaggio ma per farvi capire meglio ho fatto un disegno con paint (Prometto che vi farò le foto appena rifarò i cornetti).

Sopra la sfoglia divisa in 16 (12 se li volete più grandi) triangolini e sotto il triangolo al momento del taglio. Il segno rosso che vedete è il taglio che dovete fare. Il triangolo affianco è quello già tagliato e allargato alla base e la freccia indica il senso in cui dovete arrotolarlo per ottenere il cornetto.

A presto con altre novità e ricette

Elisa

Puoi leggere la mia ricetta anche su Soldissimi.it!